Film e Fumetti

Recensione Tarzan. meglio della disney

La nuova versione animata 3D di ‘Tarzan’ non raggiunge nemmeno lontanamente la qualità del suo predecessore realizzato dalla Disney

Questo fine settimana è stato rilasciato un nuovo adattamento del personaggio classico creato da Edgar Rice Burroughs nel 1912 ‘TARZAN’, Burroughs è stato anche il creatore del personaggio di John Carter. Il film è prodotto da Constantine films, la società responsabile della saga ‘Resident Evil’, per la quale si è affidata a Reinhard Klooss (Animals United) e alle voci nella sua versione originale di Kellan Lutz (Hercules), Spencer Locke, Anton Zetterholm , Les Bubb, Trevor St. John, Jaime Ray Newman, Mark Deklin, Brian Huskey. (Attenzione questa recensione contiene spoiler).

La storia inizia con il meteorite che ha spazzato via i dinosauri. 70 milioni di anni dopo, l’uomo d’affari di New York John Greystoke è in Africa con la sua famiglia determinata a trovare il meteorite, poiché è convinto che questa roccia di origine extraterrestre abbia poteri speciali e spera che, nelle mani giuste, la pietra aliena possa risolvere il mondo problemi energetici.

Mentre suo figlio, John Jr., noto come “JJ”, esplora la giungla e si immagina come Tarzan, il re della giungla, Greystoke Sr. non riesce a fare progressi con le sue spedizioni e decide con riluttanza di lasciare l’Africa. Tuttavia, il suo collega, un antropologo di nome Porter, decide di restare e di continuare il campo nella terra che ama.

Greystoke parte in elicottero con sua moglie, Alice, e il piccolo JJ Sulla via del ritorno, vengono sorpresi da una nuvola che, dopo averla lasciata alle spalle, rivela un grande cratere su cui Greystoke decide di indagare. Una volta che l’elicottero atterra, trova un ingresso che lo porta nelle profondità del meteorite, trovando una stanza con pareti ricoperte di cristalli. Al centro della stanza, trova una pietra scintillante: il “cuore” del meteorite, quello che Greystoke aveva cercato invano per così tanto tempo.

Strappandone un pezzo, il meteorite e il vulcano circostante prendono vita, quindi cerca di raggiungere l’elicottero con la sua famiglia per salvargli la vita, ma nonostante riesca a decollare l’elicottero viene colpito dal vulcano facendolo schiantare partendo John Jr. come unico sopravvissuto, che viene salvato da un Gorilla che aveva perso la famiglia quello stesso giorno e decide di prendersi cura del bambino come se fosse suo figlio.

tarzan il re delle scimmie 2014

Anni dopo Tarzan è un uomo e torna a scagliarsi con Jane, la figlia di Porter che ha conosciuto quando era ancora un bambino. Jane è diventata un’attraente ambientalista che vuole proteggere il paese in cui ha trascorso grandi stagioni della sua vita con suo padre e che è tornata ingannata da Clayton, un dirigente delle industrie Greystoke che vuole assicurarsi che i membri della famiglia siano ancora morti per continuare vivere mantenendo il controllo dell’azienda e accidentalmente ottenere il tanto atteso meteorite. Tarzan deve proteggere se stesso e tutto ciò che ama dagli ambiziosi piani di Clayton.

Recensione Tarzan: Tanto per cominciare, la prima domanda che ti poni alla fine del film è se fosse davvero necessario un altro film di Tarzan con più di 80 adattamenti alle spalle e altrettante serie televisive live-action e animate.

La trama non offre nemmeno un film che sia per un pubblico di bambini, non ha nemmeno il tipico personaggio secondario divertente come nell’adattamento Disney del 1999, né situazioni divertenti rivolte ai più piccoli, ricorda anche in molte situazioni la Disney versione come la possibilità di vedere Tarzan che naviga tra gli alberi.

La storia mira in qualche modo a modernizzare il personaggio collocandolo in un’epoca più attuale, basata sull’adattamento del 1984. ‘Greystoke: La leggenda di Tarzan che ha come protagonista l”immortale’ Christopher Lambert, va chiarito che Clayton il cognome del cattivo e quello della versione Disney è quello che Tarzan è veramente chiamato nel romanzo di Burroughs. Il cui nome era John Clayton e non John Greystoke,

La sceneggiatura è davvero debole, infatti collocano il giovane Tarzan come un bambino di circa 8 anni quando perde i genitori e sembra incredibile che dimentichi tutta la sua breve infanzia e si comporti come se l’incidente gli avesse cancellato la memoria. Quindi posizionarlo come un neonato e nonostante si ripetesse come sempre sarebbe stata l’opzione più logica. Ci sono momenti che, sebbene vogliano collegare storie diverse all’interno del film, sembrano forzati e non finiscono di convincere, oltre ad avere la voce di un narratore che cerca di rafforzarla nel caso non capissi quello che stai vedendo.

Tarzan 2014

Per quanto riguarda la parte tecnica, l’animazione sembra una serie televisiva, è incredibile che con i mezzi a disposizione e pur avendo catturato i movimenti degli attori con il motion capture, l’animazione risulta essere pessima, proprio come il design dei personaggi, ce ne sono davvero pochi, ma ce ne sono alcuni che sembrano uguali e il modellatore dovrebbe esercitarsi di più con i personaggi umani.

Ma in questa sciocchezza da film, nemmeno la colonna sonora di David Newman (compositore con una vasta esperienza in film d’animazione come ‘L’era glaciale: l’era glaciale’, ‘Il tostapane coraggioso’ o ‘Anastasia’), ci sono scene in cui la partitura è superflua in cui la musica non contribuisce a nulla ed è troppo epica per ciò che viene mostrato sullo schermo. In effetti, ci sono momenti in cui pensavo di guardare un documentario con la musica di ‘gladiatori’ o ‘cuore impavido’anche niente a che vedere con la fantastica colonna sonora della versione Disney, so che i paragoni sono odiosi ma ho ottimi ricordi di questo, e la musica di Phil Collins è spettacolare.

Ma non c’è tutto in termini di colonna sonora del film poiché in una scena “romantica” tra Tarzan e Jane priva della magia che dovrebbe avere questo momento, hanno messo un tema musicale dei Coldplay, Paradise, sul serio, non lo facciamo come se fosse incollato, è stato così difficile per Newman comporre un tema per quel momento nel film?

Insomma, un adattamento sacrificabile, con una storia che diventa lunga e noiosa, e da cui non si può approfittare di aver trovato un ottimo lavoro tecnico in termini di animazione e paesaggi 3D che avrebbe potuto salvarlo da un’ustione totale.

Lascia un commento

Intervista di Cinemascomics al regista Alberto Rodríguez

Alberto Rodríguez ha sorpreso con l’intensità di ‘Grupo 7’ e ora si ripete nel ‘thriller’ con la stupenda ‘La isla minima’. ‘Cinemascomics.com’ ha potuto intervistare il regista nell’ambito della 62a edizione del Festival di San Sebastian. Perché hai scelto le paludi del Guadalquivir per ambientare ‘The Minimal Island’? In realtà è stato il contrario, prima

Leer más »

Questo è l’ultimo cameo che Stan Lee ha realizzato

Abbiamo già con noi l’ultimo tanto atteso cameo che Stan Lee, il genio creativo della Marvel Comics, ha appena realizzato. Questo è già un classico! L’ultimo cameo di Stan leggere. Il genio creativo di fumetti meravigliosiche vediamo in tutti i film di Marvel Studios per il Marvel Cinematic Universe (MCU)ha partecipato alla produzione della serie

Leer más »

Cosa accadrà a Spiderman 2099 dopo il nuovissimo All-Different?

Come abbiamo avvertito in questi mesi, il prossimo ottobre Marvel Comics rivoluzionerà completamente il suo editoriale. La strategia commerciale non è altro che cercare di mettere un po’ d’ordine in tutti i suoi titoli e intestazioni e dare una ventata di aria fresca a tutte quelle saghe che subiranno le conseguenze di quelle attuali «Guerre

Leer más »

Avengers: Endgame presenta Namor?

namor è un film di cui si parla da molto tempo e c’è un momento in cui Vendicatori: Fine del gioco che avrebbe potuto anticipare il personaggio. ATTENZIONE SPOILER da Vendicatori: Fine del gioco. Come al solito con i film dei Marvel Studios a loro piace aggiungere Uova di Pasqua nei suoi film e talvolta

Leer más »

Felicity Jones dice che Rogue One Scene ha richiesto una settimana

L’attrice Felicity Jones ha dato vita a Jyn Erso in Rogue One: A Star Wars Story e ora racconta quale scena ha impiegato una settimana per girare. Rogue One: una storia di Star Wars è stato rilasciato nel 2016. È uno dei primi film di lucafilm dietro il disney shopping. Inoltre, il nastro fungeva da

Leer más »

La morte di Venom è la fine più tragica dei personaggi Marvel

meraviglia sta mostrando la morte futura di molti dei suoi eroi e quella di Veleno sarà davvero impressionante. Attenzione SPOILER dal fumetto meraviglioso Veleno: La fine numero 1 da Adam Warren, Jeffrey “Chamba” Cruz, Guru e-FX e Clayton Cowles. Siamo stati in grado di vedere molte morti dei migliori personaggi come Spider-Man, Batman, Wolverine, Wonder

Leer más »

Cosa stava preparando il Cameo di Darth Maul in Han Solo

Il cattivo di Star Wars Darth Maul ha fatto un sorprendente ritorno in Han Solo: A Star Wars Story del 2018, ma cosa avrebbe dovuto anticipare il suo cameo? Han Solo: A Star Wars Story del 2018 presentava l’inaspettato cameo di Darth Maul, alludendo a cose più grandi per l’iconico cattivo di Star Wars nei

Leer más »