Film e Fumetti

Recensione di Winterworld, quando l’inferno gela

mondo invernalel’opera incompiuta di Jorge Zaffino vede la luce in Spagna per la prima volta, un’opera che ha influenzato tutti i fumetti post-apocalittici attuali finalmente arriva nelle nostre mani.

Il mondo si è congelato e molti non ricordano com’era prima dell’inverno. Sopravvivere è difficile quando solo dormire può ucciderti. mondo invernale È una terra aspra, come i suoi abitanti, ma un uomo di buon cuore, ma non troppo legale, avrà bisogno di molta forza per sopravvivere, a maggior ragione se dovrà portare in grembo un adolescente.

Una delle opere post-apocalittiche più ricordate e venerate dai professionisti del fumetto americano vede finalmente la luce in Spagna. Edizioni Aleta ci porta le due parti pubblicate di Winterworld, che avrebbe dovuto avere una terza, ma la morte di Jorge Zaffino, non ne ha permesso la conclusione. Questa storia è un classico tra le storie sui futuri in cui i disastri hanno reso la Terra quasi inabitabile e uno dei primi fumetti che seppellisce la civiltà nel ghiaccio e nella neve.

La storia racconta la vita di un mercante, Scylly, nel mezzo della landa desolata ghiacciata di quelli che erano gli Stati Uniti. Un incontro fortuito finisce per unire il suo destino a quello di una giovane donna piuttosto ribelle, Wyn, e che finirà per segnare la sua vita. Mentre assistiamo a una relazione forgiata nella sopravvivenza ma che raggiunge un livello paterno filiale, vediamo come il mondo sia impazzito, disumano, crudele, il freddo abbia lasciato in vita e al comando i più forti, ma ciò non significa che siano i uomini migliori. Schiavisti, cannibali o semplicemente tiranni, il peggio dell’essere umano viene alla luce negli ambienti più estremi, ma anche coraggio e amore. Nella seconda puntata, Wintersea, vedremo la nostra coppia cercare le origini della giovane donna e scoprire che il mondo non è cambiato molto, che il concetto di classi esiste ancora e che le élite faranno di tutto per mantenere il loro status quo.

Chuck Dixon ha proposto una storia semplice, lineare, in cui poter parlare direttamente della specie umana, di come cambia, si adatta, ma adattarsi è acquisire la capacità di sopravvivere, non significa che sia buona o cattiva, quelle morali concetti sono perduti e pochi hanno la forza di sostenerli se hanno fame e freddo. Winterworld è più vicino al fumetto d’avventura europeo o latinoamericano che a quello americano, sia nella sua struttura che nel suo sviluppo, un’avventura pura senza cambi di direzione o colpi di scena sorprendenti, una storia che accompagna il lettore e i protagonisti attraverso pericoli e sfide . , mostrando il suo mondo e terminando quando tutta la tempesta è passata.

Ciò che si è sempre distinto in Winterworld è la sua arte. In bianco e nero, Jorge Zaffino ha catturato il suo lavoro migliore, ponendosi tra i maestri del bianco e nero, con inchiostri potenti, e giocando con una delle più grandi paure dei fumettisti, lo spazio bianco. In un mondo ghiacciato, il bianco è onnipresente, e rompere la sua immobilità, approfittarne, trasformarlo in qualcosa di diverso dalla carta e farlo nevicare, è una sfida che pochi possono vincere, e Zaffino lo fa. I suoi personaggi, così diversi, così personali, così definiti dalla sua matita, riempiono le vignette di un mondo crudele e aspro, dove gli uomini sono diventati bestie, a volte sopravvissuti, o vittime. Zaffino ci ha lasciato prima di finire il suo lavoro, con una terza parte, ma ce ne ha lasciati due che si possono ben collocare tra i migliori della sua arte, rivaleggiando con geni in bianco e nero come Joe Kubert, Breccia o Colan.

Winterworld è un’opera che vale la pena leggere a causa di quanto ha influenzato le opere successive nei mondi post-apocalittici, se non mi credi, leggilo e vedrai molto di ciò che Robert Kirkman ha poi sollevato in The Walking Dead. Un classico dell’avventura che, grazie ad Aleta, possiamo finalmente goderci in Spagna.

Potete vedere la recensione che abbiamo fatto sul canale qui sotto

Se ti è piaciuta la recensione e vuoi acquistarla puoi farlo nel seguente link.

Lascia un commento

Star Trek 4 è ancora una volta una priorità per la Paramount Pictures

Tempo fa è stato riferito che stava cancellando il progetto Star Trek 4, ma sembra che la Paramount Pictures ora voglia rilanciarlo. L’amata saga di fantascienza sta ravvivando l’interesse dei fan grazie alle serie televisive su piattaforme di streaming. Quindi vogliono continuare ad esplorare questa magnifica galassia nel cinema, recentemente ci sono stati fino a

Leer más »

Darth Vader nel nuovo teaser di “Rogue One: A Star Wars Story”

La “celebrazione di Star Wars” tenutasi questo fine settimana a Londra ci ha lasciato molte novità e senza dubbio uno dei protagonisti è stato il nuovo film di Gareth Edwards, “Rogue One: A Star Wars Story” Grazie ad un fan che ha potuto essere presente all’evento è trapelato il nuovo e tanto atteso teaser del

Leer más »

La Marvel introduce un nuovo Vendicatore per ucciderlo

Alcuni dei personaggi più potenti della Marvel hanno dimostrato la loro superiorità abbattendo un Vendicatore appena introdotto. Attenzione SPOILER del fumetto Marvel intitolato Devil’s Reign: Superior Four #1 di Zac Thompson, Davide Tinto, Matt Milla e Ariana Maher. In questa storia dottore polpo è accompagnato da tre diverse versioni di se stesso molto peculiari come

Leer más »

Avranno il coraggio di girare Machete Kills Again nello spazio?

Non è uno scherzo, anche se sembra, Danny Trejo vuole fare la terza puntata di ‘Machete’. Nel 2010 è stato presentato in anteprima ‘Machete’film d’azione in cui Daniele Trejo ha fatto le sue cose, anche se era un film piuttosto brutto, è riuscito a superare i 44 milioni di dollari nella raccolta mondiale, quindi sono

Leer más »

Rogue One avrebbe potuto avere un finale diverso

Il film Rogue One ha uno dei finali più tragici di Star Wars, ma avrebbe potuto essere molto diverso per i suoi protagonisti. La sparatoria di uno canaglia Era molto caotico, perché il regista Gareth Edwards Ha avuto molti problemi con la sceneggiatura e ha persino girato le scene in modi diversi solo per poter

Leer más »

Speciale cinema patriottico USA negli anni ’80 (I): ‘Red Dawn’

Red Dawn è uno dei grandi film patriottici. Negli anni ’80 apparve una serie di film patriottici americani, che in molti casi servirono a riempire gli scaffali di numerose videoteche dell’epoca. Indipendentemente dalla loro qualità, è vero che pochi di questi nastri hanno resistito alla prova del tempo, però quello di cui abbiamo a che

Leer más »

Questa sarà la tuta di Black Panther in Captain America: Civil War

Grazie “Rivista per il 75° anniversario di Capitan America” abbiamo una nuova concept art che descrive in dettaglio l’abito che indosserà Black Panther Capitan America guerra civile Captain America 75th Anniversary ha pubblicato una serie di design realizzati dall’artista Ryan Meinerding come potrebbe sembrare Chadwick Boseman nel ruolo di Black Panther il nuovo film dei

Leer más »

Brian Azzarello, sarà alla Fiera del fumetto di Barcellona

brian azzarello accompagnerà dal 5 all’8 maggio 2016 nel prossimo Fiera Internazionale del Fumetto di Barcellona a ECC Ediciones insieme ai grandi Frank Millerdove firmerà entrambe le copie dell’editore. Diventato uno degli scrittori di riferimento nel settore dei fumetti, Brian Azzarello ha già partecipato alla Fiera Internazionale di Barcellona nel 2014 come ospite, per mano

Leer más »