Film e Fumetti

Recensione di Warcraft: The Origin – Recensioni di film

Recensione del film “Warcraft: The Origin”.

È innegabile -e ogni anno lo ratifica a tradimento- che Hollywood sia all’avanguardia, non solo nel cinema, ma anche in vari aspetti sociali. Bere dal logaritmo che dà vita ai social come Instagram, l’industria sostiene quell’inclinazione per i film in cui la pomposità visiva non è altro che un pretesto, un appello ai fedeli seguaci di saghe morenti o, semplicemente e semplicemente, che non danno di più. Cosa succede con ‘Warcraft: l’origine’ e con il suo direttore, Duncan Jonesè che intendono entrare a far parte di quell’elenco di progetti che si affacciano alla galleria ma senza essere indecenti rispetto al genere, emulando icone cinematografiche come Signore degli Anelli. Sebbene vengano alla ribalta con un discorso di sviluppo graduale, questo non è sufficiente per riempire lo stampo.

Warcraft: L'origine“Warcraft: l’origine” È l’ouverture generica di un’opera ancora sconosciuta, ma che mostra segni di disperazione per essere parte del selezionato gruppo di favole medievali.

Il grande successo di Jones è che il film è educato a obbedire al suo testimone, per non addolcire la trama con un fanatismo che va oltre gli strati spessi che compongono questo universo. Tuttavia, quello pseudo-egoismo la rende un’aria in cui il regista mostra conforto agendo da solista e lasciando che il resto degli elementi mitologici danzino senza personalità. Ed è qui, dopo la prima mezz’ora, che si trova l’unico punto di svolta del film: la mancanza di profondità con cui è disegnato. Così potente è la semplicità narrativa di Warcraft: l’origine’, che l’orda del sensazionalismo in cui vive manipola la storia fino a farla diventare un semplice compendio di battaglie girate con precisione, in cui il ridicolo e l’indifferenza finiscono per regnare. Jones non solo trova dentro ‘Game of Thrones’ al suo particolare alleato spazio-temporale, ma cerca anche lo stile di Whedon ‘I Vendicatori’, quell’aspetto pittorico che permette agli spettatori più scettici di tirare un sospiro di sollievo e trovare, tra gli ettari di Azeroth, il suo coloratissimo esercito da combattimento. Come avventura sembra faticosa, senza un asse di accordo tra struttura e ritmo, senza la forza necessaria per trascendere. E come adattamento fedele, è minato dal goffo matrimonio tra i personaggi live-action e le creazioni CGI. Warcraft: L’origine funziona sin dall’epopea, anche se per un tempo molto breve.

Warcraft: L'origine

Jones, che ha già dimostrato in Luna (2009) che la solitudine del genio sia una possibile sindrome ereditaria (David Bowie era suo padre), non cerca di reinventare il genere con l’ipertrofia eroica che caratterizza il suo embrione cinematografico, ma aggiunge un altro tassello con umiltà, l’onestà di chi non cerca di sostituire l’aspetto ludico con una trama pretesa che non trova posto tra stregoni, orchi e cavalieri medievali. Le aspettative di ‘Warcraft: l’origine’ vanno tenuti in fondo alle tasche, come le mani di un musicista virtuoso condannato al frastuono della melodia che, decenni fa e sotto la direzione del suo ex mentore, alzò gli applausi del pubblico.

Lascia un commento

Primo trailer e poster di Wrath of the Titans. La cosa sembra buona.

Da ITunes arriva il primo trailer e poster per ‘Ira dei Titani’sequel del remake di ‘Ira dei Titani’ La storia di questa nuova puntata ci porta un decennio dopo la sua eroica sconfitta del mostruoso Kraken, Perseo, il semidio figlio di Zeus, sta cercando di vivere una vita più pacifica come pescatore in un villaggio

Leer más »

È possibile un crossover tra Riverdale e Sabrina?

Netflix ha appena pubblicato la serie Chilling Adventures of Sabrina, possono metterla insieme a Riverdale? Ti consigliamo di vedere Le terrificanti avventure di Sabrina, perché è una di quelle serie che comincerà a far parlare la gente in brevissimo tempo. Qui lasciamo la nostra recensione. Mentre guardiamo i suoi 10 episodi, ci rendiamo conto di

Leer más »

Alan Moore chiede il boicottaggio del film Hercules

La leggenda dei fumetti Alan Moore invita i fan a boicottare il film “Hercules” in memoria del suo amico Steve Moore. Che Alan Moore odi Hollywood non è una novità e gli viene ricordato ogni volta che uno studio tenta di trasformare il suo lavoro in un film, ma ora si difende in difesa del

Leer más »

Il film con Jared Leto ha già iniziato le riprese

Dopo la premiere di “Venom”, la Sony ha già tutto pronto per iniziare le riprese di “Morbius” con Jared Leto nei panni del vampiro vivente. Ora cosa ‘Veleno‘ è arrivato sul grande schermo, l’universo cinematografico di uomo Ragno (Spider-Verse) prodotto da Sony Pictures Entertainment È il momento perfetto per rotolare. E, come sai, ci sono

Leer más »

Trailer di ‘The Danish Girl’, con un Eddie Redmayne molto femminile

Non perdetevi il trailer di “La ragazza danese” (Tom Hopper, 2016)insieme a Eddie Redmayne caratterizzato nella sua versione femminile! Ci sono attori che hanno un’aura speciale o una sorta di predisposizione a diventare il centro dell’attenzione grazie alle loro interpretazioni. È il caso attuale Eddie Redmaynevincitore dell’ultimo Premio Oscar come miglior attore per il suo

Leer más »

The Eternals of Marvel Studios non è ancora finito

Sorprendentemente, stanno ancora lavorando ai dettagli finali del film The Eternals of Marvel Studios che uscirà quest’anno. Se la pandemia non fosse esistita, il film Gli Eterni dei Marvel Studios sarebbe uscito nelle sale a novembre 2020. Pertanto, è piuttosto curioso che stiano ancora lavorando al montaggio finale, dal momento che avrebbero dovuto finirlo molto

Leer más »

È possibile avere una buona traduzione dell’umorismo nelle serie e nei film?

Amiamo le commedie. Sono capaci di farci ridere dopo estenuanti giornate di lavoro, di farci ridere a crepapelle nelle piovose domeniche pomeriggio e persino di cambiare il nostro modo di vedere il mondo finché il film dura. Li vediamo quasi senza analizzarne il contenuto e, tuttavia, la traduzione dell’umorismo rappresenta una delle più grandi sfide

Leer más »