Film e Fumetti

Recensione di ‘TRUMAN’ di Cesc Gay

‘Truman’ non si vede, né si sente, si sente semplicemente

Lungi dall’affidarsi al sentimentalismo o al dramma clamoroso, Cesc Gay mostra senza tante cerimonie il valore dell’amicizia, il pragmatismo dell’antieroe che piange dentro e l’etica che ruota attorno all’ambiente di un paziente (quasi) terminale, creando nello spettatore un’impotenza che , al contrario, non è necessario alleviare nella finzione. Truman Non si vede, né si sente, si sente semplicemente. E questo è un valore ineffabile in tempi in cui la fantascienza, basata sulla realtà, sminuisce i suoi protagonisti. Un pezzo che funge da confronto (interpretativo) tra due dei migliori attori ispanici del momento; Ricardo Darin e Javier Camara. Esercizio soddisfacente.

Cornice Truman

Riuscire a cadere facilmente nella storia in lacrime, Truman è compensato e si allontana da ogni manicheismo, grazie alle formule umoristiche che producono angoscia ed emozione, ma, sempre, invitando a seguire una via morale. Strutturalmente, è ancora un classico nel secolo scorso, tuttavia è il suo trattamento che lo rende una specie controversa, vicina all’ultima fase dell’esistenzialismo. Bello nella forma e nel contenuto, non ha bisogno di esplicite evoluzioni nei suoi personaggi, né di affioramenti sentimentali. Lo indossa intimamente, lo espone con sottigliezza e fa sentire. Invita il dibattito morale, senza esagerazioni o dialoghi futili.

Su Truman, niente è vano. Gay propone un approccio adulto, basato sulla crudezza della vita, sulla satira del disagio del morire. Non consente l’incasellamento dei suoi personaggi, né ostacola una semplice trama, con la quale si può correre il rischio di immedesimarsi senza accorgersene. Ciò che colpisce di più è la superba capacità di non cadere nei cliché, di raccontare una storia tragica con onestà e simpatia. Brillante mix di trame e atmosfere tra cinema spagnolo e argentino, non solo per Darín e Cámara, ma per aver mescolato l’intimo con una filosofia antieroica, che facilita l’empatia con lo spettatore.

È vero che l’innesco dell’azione funge da pretesto, come la figura che dà il nome all’opera, per la relazione tra due amici, ed è anche vero che, come afferma Julián (Ricardo Darín), l’epicentro si trova in ciò che abbiamo lasciato; Le relazioni personali. Pertanto, la scelta del cancro non gioca un ruolo trascendentale Truman, ma serve piuttosto come supporto per ciò che ci aspetta. Un recital di sensibilità, in cui bisogna dimenticare i valori tecnici o l’innovazione strutturale. Una lezione di moralità per chi non sa come affrontare un eterno.

Truman

Truman non solo è sensibile, ma a volte è confuso dalla naturalezza dei suoi personaggi. Personaggi che incarnano l’amico perfetto, l’eroe mascherato la cui fine è sconosciuta. Ricamando questi profili, Ricardo Darín e Javier Cámara sembrano offrire uno dei migliori duetti interpretativi finora quest’anno. L’attore argentino interpreta un personaggio solitario e pragmatico, un uomo coraggioso con le idee chiare, per quanto riguarda la sua vita. E lo fa con una perfezione che lo cattura e lo rende più umano del normale. Come supporto emotivo, e non meno umano, è il personaggio incarnato da Cámara; trasmettere tutto senza fare quasi nulla. Amore ed emozione repressi, posti all’ombra di un amico che non chiede nulla in cambio. Hanno vinto il Silver Shell e non sarebbe sorprendente se, mano nella mano, si sono rialzati con i Goya.

Truman È uno di quei film che stabiliscono un nuovo ordine, uno di quei film che servono da esempio per raccontare una storia dalla struttura semplice, ma dall’enorme valore affettivo. E tutto questo, senza esporlo con le lacrime o alzarlo al di sopra del normale. Una grande prospettiva, un grande trattamento e un grande finale, che lasciano allo spettatore un sorriso e la sensazione di aver vissuto le avventure di una coppia di amici, che non smetteranno mai di amarsi.

Lascia un commento

George Clooney torna in televisione

L’attore George Clooney realizzerà una serie chiamata “Catch-22”. George Clooney ha cominciato a farsi conoscere grazie alla serie ‘ER’. Grazie a Robert Rodriguez e Quentin Tarantino e al film “Aperto fino all’alba” ha dato il via alla sua carriera. Da allora non è più tornato in televisione. Ora possiamo vederlo nella serie ‘Prendi il 22’.

Leer más »

La Marvel farà esplodere il Comic Con di San Diego 2019

meraviglia tornerà a San Diego Comic Con 2019 per la presentazione a Sala H. Porteranno molte notizie molto impressionanti. Dopo aver preso un anno di pausa nel 2018, meraviglia tornerà trionfalmente a Comic-Con di San Diego. Dal momento che andrà con tutte le sue novità al Sala H, la stanza dove accadono le cose più

Leer más »

Last minute: abbiamo già Spider-Man e il regista

Dopo molte voci e molti candidati hanno già scelto l’attore Tom Holland per interpretare Spider-Man e il regista Jon Watts sarà responsabile del film. Da quando Asa Butterfield ha misteriosamente abbandonato il progetto, le voci indicavano che sarebbe stato il giovane Tom Holland a interpretare Spider-Man, senza dubbio uno dei personaggi Marvel più popolari. Con

Leer más »

Sharon Stone ride dei casi di abusi sessuali a Hollywood

L’attrice veterana Sharon Stone è stata interrogata sui casi di abusi sessuali a Hollywood e l’interprete ha riso a crepapelle in risposta. Sharon Pietra ha riso dei casi di abuso sessuale in Hollywood. Casi che hanno schizzato stelle come lui Stan leggere. Alla domanda se, durante la sua lunga carriera di artista, abbia subito una

Leer más »

The Warren File 3 ha già una sceneggiatura e girerà all’inizio del 2019

The Warren File 3 ha la sceneggiatura pronta e le riprese inizieranno all’inizio del 2019. La terza parte della saga horror Warren File creata da James Wan (‘Aquaman’), ha la sceneggiatura pronta e inizierà le riprese all’inizio del 2019. Venerdì scorso, lo spin-off di espediente Warren incentrato sul personaggio del demone Balak, ‘La suora’ sta

Leer más »

Spettacolare primo teaser trailer di Watchmen, la serie HBO

Tic, tac, tic, tac possiamo ora vedere il primo teaser trailer di Watchmen sulla piattaforma HBO ed è spettacolare. Il primo teaser è ora disponibile rimorchio di Guardianila serie creata da Damon Lindeloff (The Leftovers, Lost) ispirato al leggendario capolavoro di Alan Moore e Dave Gibbons che uscirà questo autunno in esclusiva presso HBO. In

Leer más »

Indiana Jones 5 potrebbe avere un titolo molto scioccante

Il titolo di Indiana Jones 5 è importante perché di solito dà un’idea di cosa tratterà il film e quello che è trapelato è scioccante. alla ricerca dell’arca perduta (I predatori dell’arca perduta-1981), il tempio maledetto (Il tempio della sventura-1984), l’ultima crociata (L’ultima crociata-1989) e Il regno del teschio di cristallo (Il regno del teschio

Leer más »

Cinema, concerti e tanto altro per celebrare la Settimana dell’Europa

Cinema in versione originale, concerti pop, dell’Orchestra Sinfonica di Odense (Danimarca), conferenze in cui ‘Dove sta andando l’Europa?’ o ‘Il futuro della protezione dei diritti fondamentali in Europa’ sono alcuni degli eventi che si svolgeranno dal 7 al 14 maggio a Saragozza per celebrare la Giornata dell’Europa. In questa quinta edizione della Settimana Europea a

Leer más »