Film e Fumetti

Recensione di “Star Trek: Oltre”

Non è ancora noto se Justin Linproprio com’è Zack Snyder con la DC Comics, è ossessionato dall’universo del trekkie, più del classico televisivo che di quello che JJ Abrams ha poi portato sul grande schermo. Ma ci sono prove, tutte mostrate “Star Trek: Oltre” con ritmo narrativo e sensazionalismo d’altri tempi, che ha ottenuto il prototitolo di ‘presunto tifoso’. Sempre supportato da mezzi diplomatici che lavorano come quel figlio che ha solo bisogno di convincere metà dei suoi genitori per ottenere ciò che vuole. In questo caso il motivo dell’omaggio è la Trekkie Generation per antonomasia, quella che è cresciuta cercando di unire l’indice con il cuore e l’anulare con il mignolo per annunciare “Lunga vita e prosperità” il primo a guardare di traverso.

Star Trek al di là

Il team di sceneggiatori guidato da Simone Peg È riuscito a fabbricare una storia sul nulla con cui toccare la fibra sensibile del tifoso impenitente, con cui tornare alla sfera degli anni ’60 che si rifletteva nei suoi ideali come prisma con cui rompere certi confini. Tuttavia, ‘Star Trek: Beyond’ ha un elemento nichilista, persino poetico, in omaggio al proprio universo, alla scintilla neuronale che ha riempito di utopie quei bambini che già sognavano di toccare il cielo. Un film che verrà dimenticato nel tempo, come già facevano alcuni dei mitici episodi della serie originale, ma che mostra un’enorme capacità di dominare se stesso e fungere da intrattenimento per tutto il pubblico. Non è un caso che sia stato Lin, regista il cui punto debole sta nella pausa e la cui forza trova il suo ossimoro negli inseguimenti – questa volta interplanetari – e nel corpo a corpo, quello incaricato di spezzare la traiettoria che Abrams aveva dato lui fino ad ora al tuo progetto particolare. E tutto per recuperare il leitmotiv del franchise originale: esplorare nuovi mondi e scoprire nuovi modi di vivere. Forse è troppo lecito questa terza puntata, che gioca con il cliché come parte di un insieme generazionale che nasconde l’ennesima morte dell’Enterprise con versi di Shakespeare, l’idiosincrasia della Federazione con l’indimenticabile espressione di Leonard Nimoy. Ed è che non è stato concepito per andare oltre, ma per ricordare, per disegnare un cerchio, ancorarsi all’asse centrale e girargli intorno: la nostalgia.

Simon Pegg Star Trek Oltre

Un viaggio in cui “Star Trek: Oltre” trovare in ‘Cose più strane’ (Ross e Matt Duffer, 2016) alla sorella biologica; con lei condivide il gene del fan service come un’ode all’infanzia del nerd rappresentato da Chekov, il personaggio del compianto Anton Yelchin. Lin conia il simbolo per soggiornarvi e viverci e, strada facendo, essere l’ospite che, invaso dalla propria iperattività, intrattiene i suoi ospiti con trofei e fotografie di tempi passati. La ristampa dello standard fantascientifico, la scusa migliore per ammortizzare la pugnalata di un generoso secchio di popcorn appena sfornati.

Lascia un commento

STAR TREK: Al buio. trailer finale

Spettacolare trailer di Star Trek: Into Darkness. Questa estate, afferma il regista JJ Abrams ‘Star trek Into Darkness’, in cui i giovani ufficiali della nave US:S. Enterprise ha impostato la rotta per il loro viaggio più epico fino ad oggi. Abrams si riunisce con il team che ha creato il divertimento, l’umorismo e lo spirito

Leer más »

Cosa aspettarsi dalla sesta stagione di “Il Trono di Spade”

Finita la quinta stagione, è tempo di aspettare un anno fino alla prossima puntata della serie del momento: ‘Game of Thrones‘. Di seguito vi raccontiamo tutti i dettagli fino ad oggi noti relativi alla sesta stagione della serie di HBO, “Il Trono di Spade”. Sebbene la quinta stagione di ‘Game of Thrones‘ e c’è ancora

Leer más »

Recensione di “Jack Ryan: Enter Shadow”

“Jack Ryan: Operation Shadow” è un thriller d’azione ispirato al personaggio creato da Tom Clancy “Jack Ryan: Operazione Shadow” È diretto da Kenneth Branagh. La sceneggiatura è di Adam Cozad e David Koepp. Nel cast Chris Pine (Jack Ryan), Keira Knightley (Cathy Muller), Kevin Costner (Thomas Harper) e Kenneth Branagh (Viktor Cherevin). Jack Ryan Alla

Leer más »

La Marvel celebrerà i 50 anni degli Inumani

La Marvel ha annunciato che le nuove copertine alternative per le loro serie per tutto il 2015 conterranno The Inhumans. Gli Inumani sono uno dei personaggi Marvel più popolari. Inizierà a gennaio nella collezione “Uncanny Avengers” #1 con il messicano José LadronnA seguire “I guardiani della galassia fanno squadra” n. 1 a febbraio anche con

Leer más »

Perché non c’era Baby Driver 2? risponde il gestore

Edgar Wright, regista di Last Night in Soho, ha rotto il silenzio e ha confessato perché non ha mai pubblicato il sequel di Baby Driver, una delle sue opere più decorate. Hollywood è attualmente caratterizzato da produzioni che, insieme, formano i cosiddetti franchise. Con questo termine si fa riferimento non solo a una saga, ma

Leer más »

Rick e Morty in azione dal vivo per la prima volta

Possiamo già vedere come sarebbero Rick e Morty in azione reale grazie alla promozione di Adult Swim, i responsabili della serie. Nel video possiamo vedere il leggendario Cristoforo Lloyd (Ritorno al futuro) si Jaeden Martell (Come rick e morty in un nuovo promo lanciato pochi giorni prima del finale di stagione. Il tweet è stato

Leer más »

Amber Heard attacca duramente Johnny Depp sui suoi social network

Johnny Depp è in un brutto momento e la sua ex moglie Amber Heard ha voluto ricordare l’intero processo giudiziario sui propri social. Dopo qualche momento di calma, nelle ultime settimane sono emersi i problemi legali di Ambra sentita e Johnny Depp ai titoli di testa. Dato che l’attore è stato respinto la possibilità di

Leer más »