Film e Fumetti

Orario dello spettacolo! Mary Cebrián, l’arte spagnola nella città delle stelle.

Madonna, The Queen Latifah Show o Beatriz Luengo: la spettacolare carriera di Mary Cebrian nella capitale dello spettacolo.

Mary Cebrián è una delle poche artiste che può vantare una straordinaria carriera di ballerina. Nata nella città di Parigi e cresciuta in Spagna, Mary ha realizzato il sogno di molti, lavorando al fianco di personalità mitiche e riconosciute a livello internazionale come Madonna o la sua partecipazione al videoclip della canzone «Love Never felt so good» di Justin Timberlake e Michael jackson.

Mary Cebrián è nata a Parigi, in Francia, ed è cresciuta in Spagna. Fin da piccolissima ha saputo di voler dedicare la sua vita alla danza, una dedizione che l’ha portata a lasciare la casa alla giovane età di 19 anni, trasferirsi a Parigi in cerca di un’opportunità ed è qui che inizia la sua affascinante storia.

Quando hai deciso che ballare sarebbe diventata la tua professione?

Penso di sapere cosa sarei diventato quando ero molto giovane, il motivo è perché l’unica cosa che facevo tutto il giorno era ballare, ballare e ballare. Ricordo che anche a tavola mangiavo, credo di aver 8 anni, dicevo a mia madre che dovevo andare in bagno, e me la svignavo per qualche minuto solo per mettermi davanti allo specchio e ballare. Sono cresciuto in una scuola di ballo, ricordo che fu una delle fasi più felici della mia vita.

È stato difficile lasciarsi alle spalle la vita, la famiglia e trasferirsi in un altro paese?

Avevo 19 anni e sapevo che in quel momento, in Spagna era molto difficile avere una carriera professionale come ballerina, è stato allora che ho deciso di trasferirmi a Parigi. Prendere la valigia e partire non è stata la parte difficile, non avevo paura di trasferirmi in altri paesi, è stata un’avventura per me. Ho passato momenti difficili, penso che tutti i principi lo siano, ma fa parte del processo e lo accolgo a braccia aperte, perché grazie a quei momenti sono diventato quello che sono oggi.

Maria Cebrian

“Quando fai audizioni per artisti o progetti molto importanti, di solito durano da 2 a 3 giorni, otto ore al giorno”

Quando hai deciso che era ora di tentare la fortuna e andare a Los Angeles?

A Parigi sono riuscita a far crescere la mia carriera di ballerina professionista, dopo 8 anni di lavoro molto duro, ho deciso di trasferirmi a Los Angeles, semplicemente perché volevo crescere di più come persona ma soprattutto professionalmente.

Com’è stato fare il salto da Parigi a una città come Los Angeles, considerata la capitale mondiale dello spettacolo?

In una città come Parigi fai la corsia preferenziale, voglio dire che incontri le persone che ci sono nel mezzo in un paio di casting, Los Angeles è un’altra cosa, qui fai provini tutti i giorni o per un artista o per una pubblicità .

Sei riuscito a lavorare con artisti del livello di Madonna o The Black Eyed Peas, dicci, come sono i processi di casting in progetti di tale portata?

Le ore di attesa nei casting sono senza dubbio le più noiose. Quando fai audizioni per artisti, di solito durano 2-3 giorni, otto ore al giorno. Qui a Los Angeles ci sono volte in cui in un casting puoi trovare come mille persone, tutte in attesa di essere assunte per il lavoro come te, e i coreografi cercano solo 2 ballerini. È una vita in cui trascorri 24 ore, sette giorni su sette a gareggiare, hai bisogno di stabilità emotiva per poterla affrontare con successo.

Qual è stata la situazione più strana in cui sei stato coinvolto?

Una delle cose più strane che mi sono successe durante un casting è stata la selezione per lavorare con Lady Gaga, era già la fine del casting, avevamo già attraversato molte fasi e ne erano rimaste pochissime, e il coreografo mi ha chiesto quale fosse il mio segno zodiacale. Sono sicuro che faceva parte del casting (ride).

Maria Cebrian

«Il mio primo progetto visivo, ‘Rebellious Bird’ è stata una piacevole sorpresa, sono molto contento del risultato e delle buone recensioni delle persone»

Cosa ti ha spinto ad andare oltre e a produrre il tuo primo lavoro dietro le quinte?

Guarda, ho sempre amato creare. Ho passato molto tempo dedicandomi solo alla danza, e non ho lasciato spazio alla creazione fino a un paio di anni fa. Era come una necessità. Mi muovo molto in base alle sensazioni e ho avuto un momento come se dovessi fare qualcosa ma non sapevo esattamente cosa. Avevo bisogno di esprimermi, e da lì è nato il mio primo progetto, «Uccello ribelle» e la verità è che sono rimasto molto sorpreso dal risultato e dalle buone recensioni delle persone, ma ciò che mi ha sorpreso di più è stato il piacere interiore che l’intero processo di creazione ha prodotto in me.

Come funzionano gli aiuti negli Stati Uniti per realizzare nuovi progetti?

Beh, onestamente non ne ho idea, per il momento, sono stata la mia borsa di studio. questo da “nessuno ti dà niente” L’ho abbastanza incorporato nel corpo. Ma è una possibilità che vorrei studiare in futuro.

Maria Cebrian

«I miei lavori sono sempre ispirati dalle donne, dalla loro forza, dalla loro sensibilità»

Stiamo vivendo un profondo cambiamento dello status quo nella società odierna, il movimento METOO e l’empowerment delle donne sono molto presenti nella società, cosa ne pensi di tutto questo?

Penso che le cose stiano cambiando, molto lentamente, ma stanno cambiando. Credo che sia nostro dovere come donna lottare per i nostri diritti, e anche se non so se saremo in grado di vedere un cambiamento completo, sono certa che le donne del futuro lo vedranno e sarà grazie per il lavoro che svolgiamo ora. I miei lavori sono sempre ispirati dalle donne, dalla loro forza, dalla loro sensibilità. Penso che siamo potenti e il mondo ha paura del potere delle donne, perché è infinito.

Quali progetti hai in mente?

Il mio progetto più importante è continuare a creare. Anche se lavoro ancora come ballerino e questo mi permette anche di viaggiare, cosa che amo. Sto iniziando a specializzarmi e formarmi in regia. Nei miei progetti mi piace creare tutto, coreografia, creazione e regia. Quindi quello sarà il mio futuro.

Che consiglio hai per tutte quelle persone che, come te, sentono il desiderio e la convinzione irrefrenabile di perseguire il proprio sogno?

Voglio trasmettere a tutti coloro che leggono questo articolo che c’è spazio per tutti in questo mondo e che la persona peggiore con cui puoi competere sei te stesso. Devi lavorare sodo per ciò che vuoi e ciò che ti rende felice, devi essere paziente e soprattutto devi prenderti cura di te stesso fisicamente e mentalmente (penso che tutti gli artisti dovrebbero visitare di tanto in tanto uno psicologo). ‘non capisco perché questo argomento è ancora tabù), se non sei forte dentro e fuori, non sarai in grado di farlo.

Mary Cebrian è senza dubbio un esempio di lavoro, fatica e perseveranza, uno specchio in cui tutte le ragazze dovrebbero guardarsi e imparare che con perseveranza e pazienza gli obiettivi sono alla portata di chiunque abbia il coraggio di perseguirli. Alcuni valori profondamente radicati in lei le hanno fatto realizzare il suo sogno e sono convinto che il suo viaggio non sia finito, il suo futuro è immenso e aperto a infinite possibilità.

Quindi lasciamo il link in modo che tu possa divertirti ‘Uccello ribelle’ Il primo progetto visivo di Mary Cebrian come regista.

Maria Cebrian È attiva sui suoi social network e da qui puoi accedervi per non perderti nulla della sua vita a Los Angeles e dei suoi progetti di ballerina, coreografa e regista.

Instagram: @marycebriano

Facebook: Mary Cebrian

Twitter: Marycebrian5

Lascia un commento

Recensione di ‘Sleepy Hollow’. la serie del cavaliere senza testa

Tra i nuovi progetti per questa stagione di FOX, quello che prometteva di più era ‘Sleepy Hollow’, ed è stata la mia scommessa quando abbiamo parlato di “Up Fronts”. Anche, il pilota è stato all’altezza del compitoSenza dubbio, al livello di voler abbuffarsi di guardare la serie se fosse disponibile. Nuove serie e buone serie

Leer más »

Il detective Pikachu è il maggior incasso basato su un videogioco

Pokemon: il detective Pikachu ha superato tutti i film basati su un videogioco fino ad oggi. Il film Pokemon: Detective Pikachu Si può già dire che è l’adattamento di video gioco il più alto incasso di tutti i tempi, insieme a quello con le migliori recensioni. Già accumulando più di 412 milioni di dollari in

Leer más »

SPOILER e tutti i dettagli di Daredevil Stagione 2

La stagione 2 di Daredevil di Netflix ha un sacco di dettagli e personaggi di ritorno. Abbiamo caricato una recensione SENZA SPOILER di Daredevil Stagione 2, che puoi leggere di seguito. Dato che non abbiamo voluto schiacciare nulla ai lettori che non hanno ancora finito di guardare la serie, raccoglieremo tutti i dettagli e i

Leer más »

L’universo di John Wick lavora su un altro spin-off

Ana De Armas reciterà nel nuovo progetto del franchise di John Wick. Secondo i rapporti, è stato confermato che si tratta di un film. Quando si tratta di franchising, l’argomento attualmente in discussione Hollywood include un elenco molto limitato. Per raggiungere questo status, un film o una serie deve raggiungere un tale successo che la

Leer más »

Rivela la sinossi della stagione 10 di The Walking Dead

AMC ha rilasciato un’anteprima di ciò che ci porterà Il morto che cammina stagione 10. L’immagine presenta i tre personaggi più popolari rimasti Il morto che cammina: daryl (Norman Reedus), Michonne (Danai Gurira) e carlo (Melissa MacBride). Tutti e tre hanno svolto un ruolo importante nello show fino a questo punto, anche se cambierà abbastanza

Leer más »

Spider-Man: Far From Home e l’ombra di Iron Man

Due nuovi spot TV di Spider-Man: Far From Home evidenziano che mentre Iron Man è morto, la sua ombra nel MCU è lunga uomo Ragno: Lontano da casa è proprio dietro l’angolo e la pubblicità del film Sta crescendo. In questa occasione hanno lanciato due nuovi spot TV per il film da immagini sony e

Leer más »

“I bambini sono strani”, di Jeffrey Brown (Comic Planet, 2015)

Recensione del fumetto “I bambini sono rari”. Rinfreschiamoci un po’ la memoria: Jeffrey Brown è un autore noto per i suoi fumetti autobiografici (“Clumsy”, “Piccole cose”, “Scene indelebili”, ecc.) e per i suoi romanzi grafici umoristici (Guerre stellari. Darth Vader e figlio). Vive a Chicago con la moglie e due figli. ‘I bambini sono strani’

Leer más »