Film e Fumetti

Goya 2016; ‘Truman’ lascia ‘The Bride’ senza paletto

Risultato Goya 2016.

Ieri si è tenuta la 30° edizione dei Goyas Awards 2016, cerimonia in cui Televisión Española ha festeggiato il suo 60° compleanno, una cerimonia in cui Dani Rovira è stato l’asse centrale e ha difeso abilmente la sua seconda volta sul palco del Marriott Auditorium Madrid Hotel, una cerimonia in che, come negli anni precedenti, gli errori di produzione, l’eccessiva verbosità del conduttore nei confronti del pubblico a discapito dei discorsi tagliati a cappone e l’austerità nelle esibizioni musicali provocavano la stessa sensazione che intendeva farsi dimenticare; torpore e poche sorprese ad un galà dove, questa volta, Cesc Gay e’Truman’ Hanno vinto i premi più importanti.

Nonostante abbia 12 nomination, ‘Fidanzata’ non poteva che vincere il premio per la migliore fotografia con Miguel Ángel Amoedo e la migliore attrice non protagonista, grazie a una monumentale Luisa Gavasa. Il gala si è svolto con un certo ritmo, esigendo un po’ più dello spettacolo che si svolgeva all’inizio, spettacolo musicale con il quale Dani Rovira introduceva i partecipanti in quello che sarebbe stato un susseguirsi continuo di consegne, apparizioni singole, in coppia o trii, con i vincitori che alternano il luogo di partenza, alcuni confusi, altri determinati, alcuni con discorsi troppo lunghi per il music-bumper, altri brevi, nervosi, divertenti o semplicemente corretti.

Cattura la bandiera Goyas 2016

“Prendi la bandiera”comandato dal già famoso nel mondo dell’animazione, Enrique Gato, ha vinto, senza apparente sorpresa, il Goya per il miglior film d’animazione, mentre Piace Lo ha fatto nella categoria Miglior cortometraggio d’animazione. E José Luís Montesinos sarà orgoglioso del cortometraggio; Il corridoio è stato premiato come miglior cortometraggio di finzione. Nella categoria documentari, Figli della Terradiretto da Patxi Uriz Domezáin e Alex O’Mill ha vinto il Goya per il miglior cortometraggio documentario, mentre sogni di sale L’ho alzato per il miglior film documentario.

Dopo gli interventi della conduttrice in linea con il numero magico di Jorge Blass, Nessuno vuole la notte iniziò la sua particolare scalata ai quattro Goya; prima è stata la volta di Lucas Vidal con il Goya per la migliore musica originale, un Lucas Vidal che pochi minuti prima avrebbe collezionato, insieme a Pablo Alborán, il Goya per la migliore canzone originale per Palme Nella Neve. Un ottimo inizio per uno dei compositori spagnoli più promettenti degli ultimi anni. È stato seguito dai premi per la migliore direzione di produzione, il miglior trucco e parrucchiere e i migliori costumi. Il premio per la migliore direzione artistica, invece, è rimasto sulla costa colombiana grazie a Palme Nella Neve.

È stata la volta dell’emozione di Daniel Guzmán e Miguel Herrán, entrambi nominati Miglior Regista esordiente e Miglior Attore esordiente per il loro grande In cambio di niente. Herran, che ha condiviso la categoria con la sua compagna Irene Escolar, nominata Miglior attrice esordiente per il suo ruolo in Un autunno senza Berlino, ha recitato nel momento della notte con una frase per la storia della loro amicizia: “Mi hai dato una vita, Daniel.”

Mentre le rivendicazioni per l’IVA culturale si susseguivano di discorso in discorso, la tecnica hollywoodiana di Lo sconosciuto non è partito a mani vuote; il Goya per il miglior suono e il miglior montaggio ha confermato che il cinema commerciale non è in contrasto con la concorrenza ai grandi premi. Gli effetti speciali di Anacleto: agente segreto hanno mantenuto il loro Goya sotto il mantello di Imanol Arias e Quim Gutiérrez.

Nonostante Tim Robbins e Juliette Binoche non è riuscita a vincere il Goya, la rappresentanza straniera per i vincitori era comandata da mustangvincitore del Goya per il miglior film europeo e per l’inclemenza di Pablo Trapero e Il clan, vincitori del premio per il miglior film iberoamericano. Dopo l’apparizione di Elvira Lindo e Mario Vargas Llosa per assegnare a Cesc Gay e Tomás Aragay il premio per la migliore sceneggiatura originale per Trumane fai lo stesso con Fernando León de Aranoa per Un giorno perfetto, si è svolta una delle apparizioni più emblematiche del galà, oltre a quella di Mariano Ozores per ritirare il suo Goya Onorario; Joan Manuel Serrat ha cantato e deliziato il pubblico I fantasmi del Roxy.

Dopo l’intervento della star catalana, una beffa nei confronti del ministro dell’Istruzione, della Cultura e dello Sport, Íñigo Méndez de Vigo, e il taglio al discorso di Natalia de Molina dopo aver ritirato il suo premio come migliore attrice protagonista, il monologo di Truman. In primo luogo, Javier Cámara come miglior attore non protagonista e Ricardo Darín come miglior attore protagonista erano incaricati di preparare il terreno per ciò che, secondo i sondaggi, non sarebbe accaduto; Cesc Gay ha alzato il premio per la migliore regia e Trumanconfermando così la sua sfida ai pronostici, è stato nominato Miglior film.

Un galà dove la presenza politica non è diventata protagonista, dove ha ragione il Premio Nobel, dove i quattro Oscar in prima fila hanno mostrato il loro impegno per il cinema nazionale e, non ultimo, dove la diversificazione audiovisiva ha dato una nuova coda a tutti i detrattori che impediscono una buona diffusione del cinema spagnolo. Qualità, quantità e, soprattutto, emozione.

Lascia un commento

Il nuovo film di Resident Evil e Netflix ha già una data e un trailer!

Netflix ha già pronto la sua prossima puntata animata di Resident Evil e la società ha rivelato la sua data di uscita. Questo, inoltre, è stato pubblicato a corredo del primo trailer ufficiale di esso. Mentre il pubblico si prepara Resident Evil: Benvenuti a Raccoon Cityriavvia in live action del franchise, Netflix ha arruolato un

Leer más »

Aquaman, Flash e Cyborg in Batman v Superman

Potremo anche vedere Aquaman, The Flash e Cyborg in Batman v Superman: Dawn of Justice Dopo che ci hanno mostrato il nuovo trailer di “Suicide Squad” (Amazing!), nuove immagini di Wonder Woman (Vuoi vederla aumentare) e scene inedite di “Batman v Superman: Dawn of Justice” (Epic, very epic), ci insegnano un’introduzione agli altri personaggi che

Leer más »

Ci fa venire la pelle d’oca…

Abbiamo già qui il nuovo trailer di ‘Bohemian Rhapsody’, il film di Freddie Mercury con protagonista Rami Malek. Ci lascia senza parole! 20th Century Fox appena pubblicato, tramite il suo conto ufficiale di Youtubeil secondo trailer ufficiale di ‘Bohemian Rhapsody‘, il film tratto da Che cosa? e nel leggendario Freddie Mercury che avrà la caratterizzazione

Leer más »

Il creatore di Eros ha reagito alla scena di Harry Styles

Harry Styles ha sorpreso tutti diventando Eros Gli Eterni. Ora, Jim Starlin ha parlato di quella scena e di Pip The Troll. Gli Eterni ha ricevuto una buona risposta dai fan. Questo film del Marvel Cinematic Universe è uscito nei cinema qualche mese fa ed è diventato un grande successo. Oltre a vantare un cast

Leer más »

Claire Holt potrebbe essere Supergirl – Serie di notizie

Claire Holt potrebbe essere Supergirl Stanno già comparendo i primi nomi di giovani attrici che potrebbero interpretare Supergirl sul piccolo schermo, la prima è Claire Holt. Forse il nome di Claire Holt non ci dice molto, ma se diamo una breve occhiata alla sua filmografia possiamo vedere che ha avuto una lunga storia nel mondo

Leer más »

Recensione MARVEL Daredevil # 20. La battaglia contro Knull continua

venti rate di Temerario Da quando è iniziato il palco di Chip Zdarsky e a Cinemascomics non abbiamo perso un solo mese all’appuntamento con una delle migliori serie Marvel del momento. Fumetti Panini Pubblica il secondo e ultimo tie-in del set con l’evento King in Black. Cosa credi? Gli esseri umani si sono aggrappati alle

Leer más »

Se ti piace Attack on Titan devi guardare Kabaneri di Netflix

Se stai cercando una serie simile a Attacca i titani devi vedere Kabaneri da Netflix. Su Attacca i titani, l’umanità viveva rinchiusa in fortezze con grandi mura poiché veniva attaccata da esseri mostruosi che le mangiavano. Se hai continuato con la storia, hai appreso che c’erano molte cospirazioni e conflitti con i personaggi in quel

Leer más »

Il dottor Destino non sarà il cattivo nel film I Fantastici Quattro

Data la storia recente dei Marvel Studios, sembra improbabile che vedremo il Dr. Doom interpretare il cattivo almeno nel primo film dei Fantastici Quattro con l’MCU. Data la storia della Marvel, non sembra molto probabile che il cattivo di I Fantastici Quattro essere il Dottor Destino. I Marvel Studios hanno presentato ufficialmente la sua tabella

Leer más »