Film e Fumetti

Critica “The Hunger Games: Mockingjay – Parte 2”

“The Hunger Games: Mockingjay – Part 2” mostra il limite per i film per adolescenti, per il movimento dei fan di un franchise che potrebbe morire

Qui vi lasciamo la nostra recensione di ‘The Hunger Games: Mockingjay – Parte 2Una politica di redditività che, seppur al botteghino (che è quello che conta) batte i record, resta vuota nel suo valore cinematografico. Dopo una prima parte dedicata alla propaganda e alla preparazione del terreno per una guerra a tutto campo, Francis Lawrence ci presenta un film ricco di azione, a tratti incontrollata, che stravolge la figura della protagonista, Katniss Everdeen, interpretata da una Jennifer Lawrence che è riuscito a catturare l’evoluzione interiore del suo personaggio. ‘The Hunger Games: Mockingjay – Parte 2‘ conia un effetto simile a quello ipotizzato I Doni della Morte – Parte 2, tanto più nel suo fine, quanto nel suo sviluppo.

Senza dimenticare che si tratta di un pezzo di e per l’intrattenimento, l’eloquenza narrativa ricorda, nei minimi dettagli, cosa significava il libro per i seguaci della saga. Ghiandaia beffarda – Parte 2, tenuto nell’oscurità della storia e dell’evoluzione dei suoi personaggi, funziona come un’entità separata, dotata di sequenze continue in cui l’azione e la frenesia non riescono a cancellare il prevedibile dall’equazione. La sceneggiatura, realizzata da Danny Strong, mette in evidenza che la distopia creata da Suzanne Collins ha perso il ritmo narrativo che la rendeva così succulenta. Ha perso l’essenza del suo personaggio principale, affidandosi a un copione sparpagliato, alla realizzazione della magnificenza senza preoccuparsi della coerenza. Ha perso interesse nel mostrare la sopravvivenza e la corruzione del potere da tutte le prospettive; vale a dire, ha smesso di sollevare i dibattiti morali che gli davano tanto valore nelle opere passate. Tuttavia, se lasciamo che Katniss e la compagnia ci travolgano con il loro scopo e proviamo a goderci un viaggio fantascienza senza pretese, a Ghiandaia beffarda – Parte 2 le occhiaie vengono cancellate. Il problema è che le pretese esistono, e che queste pretese sono accompagnate da tempi morti grazie ai quali il film prende aria e la rilascia lentamente, espone le sue idee e naufraga. Compone la pietra miliare del postmoderno, la pietra miliare dell’immagine e dell’esagerazione, contro il contenuto e l’onestà. Una sfumatura che concorda parallelamente al concetto spiegato in Ghiandaia beffarda – Parte 1; la propaganda è la matrice del movimento finale. Un’opera che, nel tentativo di mettere in luce l’oscurità verso cui è avanzata, non è altro che un vetro opaco da cui intravedere l’epopea di un franchise, che si è concluso con tanto rumore e niente.

Critiche a

L’inerzia della saga si riflette, in modo migliore (o peggio, a seconda di come la si guarda), in Julianne Moore, Philip Seymour Hoffman, Donald Sutherland o anche Woody Harrelson, interpreti in cui l’eccesso di recitazione è perlomeno sconosciuto latente come in quest’ultima puntata. Lawrence sa mantenere la tensione, incita l’epopea dei primi pezzi, grida vendetta e si prepara a perpetrarla, ma non trasmette il tormento su cui si basa il suo comportamento. Come Hutcherson, che sembra essersi incastrato nella Peeta Mellark della prima sequenza, inerte e con lo sguardo smarrito.

Liam Hemsworth, nella sua solita posa di un genio introverso, un leader senza carisma, contribuisce poco a un pezzo che scivola attraverso ogni fessura della sceneggiatura. Un triangolo amoroso da cui non otteniamo nulla di chiaro, più che il dolcificante di ogni momento intimo.

Ghiandaia beffarda – Parte 2 mostra il limite per adolescente film, per il movimento di fan di un franchise che può morire nei contenuti, ma mai nella forma, tanto meno al botteghino. Segui il percorso concettuale della saga crepuscoloe segna la strada per altri come Il corridore di labirinti o Divergente, con le sue ovvie distinzioni, ma con la stessa premessa; sfruttare il contenuto fino a quando lo spettatore non lo odia, fino a quando l’obiettivo economico è milioni di volte maggiore del previsto. Hollywood e la sua magnanimità industriale.

Cosa ne pensi di “The Hunger Games: Mockingjay – Parte 2”? Lasciaci la tua opinione!

Lascia un commento

Guida maledetta ai videogiochi più strani

Recensione del libro Ludonomicón, dove troviamo i videogiochi più rari della storia. La storia dei videogiochi non va oltre gli anni ’50, quando William Higinbotham presentò il suo Tennis for Two (per i puristi, mi rifiuto di riconoscere il Nim e l’Oxo come il primo). In questi sessant’anni lo sviluppo di questo settore ha subito

Leer más »

Riusciremo a trovare Hulk in Captain America: Civil War?

L’attore Mark Ruffalo ha confermato sul suo account Twitter che il dottor Bruce Banner/Hulk potrebbe apparire nel nuovo film “Captain America: Civil War”. L’attore ha accennato alla sua partecipazione ‘Capitan America guerra civile’ pubblicando sul suo twitter personale quanto segue: “La famiglia Marvel diventa un po’ più grande.” Inoltre, con un link che porta a

Leer más »

Nuovo trailer per 300: L’ascesa di un impero

Warner Bros pubblica un nuovo spettacolare trailer per “300: L’ascesa di un impero” sequel dell’adattamento a fumetti di Frank Miller “300” Se un film meritava un seguito, di certo lo è. ‘300’ diretto da Zack Snyder che è stato presentato per la prima volta nel 2006, ora possiamo goderci il nuovo trailer di ‘300: Nascita

Leer más »

I Marvel Studios introdurranno un affascinante vampiro

Una grande attrice è stata scelta per interpretare un vampiro nell’universo cinematografico dei Marvel Studios. Dopo Vendicatori: Fine del gioco (2019), a Marvel Studios Sanno che devono scommettere su contenuti diversi per continuare a tenere i fan agganciati a tutti i film e le serie di Disney Plus quella prima Per ora, il “multiverso” è

Leer más »

Conosciamo già la storia che Cheetah avrà in ‘Wonder Woman 1984’

‘Wonder Woman 1984’ presenterà Cheetah, la grande nemica di Diana Prince nei fumetti DC Comics, e sappiamo già quale sarà la sua storia. La galleria e la collezione di cattivi da donna-meraviglia potrebbe non essere familiare ed emblematico come quello di Batman o uomo Ragnoma forse il suo nemico più leggendario nelle vignette di DC

Leer más »

Superman è stato brutalmente assassinato da suo figlio

Una fine spietata ha trovato Superuomo per mano di suo figlio Jon Kent nelle storie di Universo DC Comics. Attenzione SPOILER per Lanterna Verde: Blackstars numero 3, da Concessione MorrisonXermanico, Steve Oliff e Steve Bacchette. In questa storia l’universo DC Comics è stato reinventato dal cattivo Controllore Mu in una realtà oscura senza la protezione

Leer más »

Dragon Ball: Analisi del Box 7 su Blu-Ray

Analizziamo in Cinemascomics i Blu-Ray con il Box 7 di sfera del dragocon la lotta di Goku contro Piccolo nel Grande Torneo di Arti Marziali, in alta definizione e senza censure. In Cinemascomics abbiamo analizzato l’edizione casalinga del Blu-Ray che raccoglie gli episodi dal 133 al 153 di sfera del drago, in un pack ideale

Leer más »

Intervista a Michael J. Bassett, regista di SOLOMON KANE

Michael J. Bassett ci parla in esclusiva di “Solomon Kane” Il 10 ottobre abbiamo potuto vedere il film ‘Salomone Kane’adattamento del personaggio creato da Robert E Howardmeglio conosciuto per il suo personaggio ‘Conan il Barbaro’e abbiamo avuto l’opportunità di intervistare Samuele Hadida e il suo direttore Michael J Bassett. Michael J. Bassett, che ha una

Leer más »