Film e Fumetti

Critica a ‘Insidious Chapter 2’: sequel interessante, anche se irregolare

Per iniziare questa recensione devo posizionarmi in precedenza e dire che non sono mai stato un grande fan di quei film horror i cui elementi principali erano case infestate, spiriti maligni o possedimenti. Non chiedetemi perché, ma la verità è che non sono mai stati di mio gradimento. Alcuni anni fa ho deciso di vedere quale era il film horror alla moda nei cinema, ‘Insidioso’del regista malese James Wan, che è stato ben accolto dalla critica e dal pubblico e, sebbene non ne fossi entusiasta, Mi sembrava che avesse compiuto ampiamente la sua missione, dal momento che Wan gestiva molto bene lo spazio e il tempo, impregnandoti di una permanente sensazione di disagio. Per curiosità, devo dire che il giorno in cui sono andato a vederlo con il mio compagno di allora al cinema, quella sensazione di “malrrollismo” si è moltiplicata, dato che erano passate un paio di settimane dalla sua prima e siamo andati a vederlo durante la settimana, all’ultima seduta, ritrovandoci dentro la stanza con una sola coppia in più.

Ma torniamo al film. In quell’occasione, come accennavo, il film è stata una piacevole sorpresa per gli appassionati del genere, il design dello spirito-demone che si occupa di rompere la tranquillità della famiglia e vuole entrare nel corpo del bambino, che usa modalità contenitore. Ebbene, una settimana fa alcuni di noi hanno avuto l’opportunità di vedere un proiezione prima della prima al Festival di Sitges di questo secondo capitolocome l’hanno chiamato, con la presenza di Leigh Whannell, il suo sceneggiatore, che ha assicurato nella presentazione che se qualcosa non ci piaceva, lui era lì per ricevere critiche e consigli.

Ed è che da un lato lo penso È un degno sequel, in cui sia il regista che lo sceneggiatore spremono gli elementi che già avevano e a loro volta gli danno una svolta interessante che motiva molto di più (ed è apprezzato) rispetto al tipico “uguale ma più grande e più rumoroso” che viene distillato dai sequel di Hollywood. tuttaviad’altra parte, almeno secondo la mia percezione, un leggero esaurimento di James Wan si nota per questa tipologia di prodotto, nel suo insieme molto irregolaremescolando scene di interesse e tensione con altre che non fanno altro che rallentare la progressione del film, motivo che intuisco anche lo stesso sceneggiatore condivide.

Rose Byrne in
Rose Byrne in “Insidious Chapter 2”

Se continuiamo a parlare delle sue debolezze, non posso fare a meno di ignorarle mania che hai in questo tipo di cinema di andare sempre al buio o con poca luce (per quando un grande film horror ben illuminato?) e alcuni errori di script che cantino troppo (la sorprendente facilità che ha il figlio di addormentarsi, in ogni situazione, per esempio). È anche vero, e lo dico perché il film è stato visto con alcune persone che non avevano visto la prima parte, chi la visione di “Insidious” è necessaria per un maggiore divertimentoBene, poiché questo sequel inizia proprio alla fine del primo, può lasciarci persi nel limbo in molti momenti.

Se in quell’occasione fu lo spirito-demone a causare inquietudine, su questo lo stesso protagonista (interpretato da Patrick Wilson) è responsabile di portare disagio al pubblico, perché dopo diverse interpretazioni di quello che può essere definito piatto, possiamo intuire quanto si sia divertito a interpretare il padre di famiglia in questo sequel e trovare un attore che possa spremere molto di più. Senza dubbio, è il più grande beneficiario artistico di tutti coloro che ripetono, dal momento che il suo doppio ruolo nel film delizierà i suoi seguaci e anche, perché no, che i suoi detrattori gli daranno un’altra possibilità. Per me è stato senza dubbio la sorpresa più grande del film, un film che, tra l’altro, punge da molti altri film del genereonorandoli o meno, per portare a compimento il loro prodotto.

D’altra parte questa volta la co-protagonista Rose Byrne perde forza e non ha tanto mordente come nella precedente occasione, anche se togliendo il rilievo a Patrick Wilson, questa volta il resto distribuisce equamente il lavoro, alcuni secondari che in generale sono più che corretti.

‘Insidious capitolo 2’ è, in breve, a film interessante ma irregolare, che non cade nel banale ma che dà segnali che un ritiro tempestivo è meglio che una battaglia persa ed è per questo che cerca di lasciare tutto chiuso e dove anche se non ha la sorpresa che ha avuto la prima, Lascerà tutti quelli che vengono al cinema alla ricerca di una nuova dose di paura con l’buon gusto in bocca. di James Wan, uno dei migliori registi attuali di questo genere e che sospetto comincerà presto a provare nuovi spazi e generi.

Il meglio: aver saputo esplorare nuove possibilità con la base della prima parte.

Peggio: una pellicola irregolare con lievi segni di stanchezza da parte dei responsabili.

Lascia un commento

Ad Alicia piace molto il 3D

Il film di Alice nel Paese delle Meraviglie è al primo posto del Box Office USA. Alicia ha avuto poca concorrenza al Box Office USA questo fine settimana.Nessuno può battere Alice nel Paese delle Meraviglie in 3D, o per il prezzo dei biglietti più cari con questa tecnologia o per la mancanza di rivali, ma

Leer más »

Keanu Reeves è il migliore e lo dimostra

Da quando è diventato famoso negli anni ’90, l’attore Keanu Reeves ha dimostrato di essere una persona eccezionale, con grandi atti disinteressati. Chiunque abbia lavorato con Keanu Reeves Rivela rapidamente che, nonostante sia una delle più grandi star del mondo, è ancora gentile, premuroso e disposto ad aiutare sempre gli altri. In effetti, ci sono

Leer más »

Blizzard presenta le novità del suo universo alla Blizzcon 2016.

Quest’anno non sono state rilasciate grandi novità o notizie sulle versioni future della Blizzcon, poiché tutta l’attenzione è concentrata Diavolo III e piani a breve e medio termine. Il franchise, con un notevole calo negli ultimi anni, sembra che non stia facendo abbastanza per tornare; forse queste decisioni finiscono per seppellirlo definitivamente. Se sei curioso

Leer más »

Michael B. Jordan torna a parlare delle voci su un Superman nero

Michael B. Jordan è stato collegato più volte con la possibilità di interpretare Superman. L’attore è tornato a fare riferimento ai commenti. Il servizio dei fan sembra essere uno dei fattori più importanti nella scelta del casting per i film. Hollywood ha deciso di scegliere “vari cast” per accontentare l’intero pubblico. L’attore Michael B Jordan

Leer más »

La bestia è tornata sul ring

Si tratta di ‘Hit-Girl in Colombia’, il ritorno dell’acclamato personaggio femminile di Kick-Ass in un fumetto afflitto da violenza e tanto sangue. È tornato! Non vedevo l’ora del Universo da urlo tornerà alle vignette, con Marco Millar alla testa, e finalmente ce l’ha! fumetti panini ci ha portato il mese scorso in libreria ‘Hit Girl

Leer más »

JJ Abrams e Steven Spielberg parlano di “Super 8”

Davanti a una telecamera Super 8, JJ Abrams e Steven Spielberg parlano di “Super 8”. Il film ‘Super 8’ sarà una delle grandi sensazioni dell’anno. Dal momento che sono coinvolti Steven Spielberg e JJ Abrams. Nell’estate del 1979, un gruppo di giovani di una piccola cittadina dell’Ohio assiste a un catastrofico incidente ferroviario mentre gira

Leer más »

Documentari da non perdere su Netflix

Netflix È emersa come la piattaforma più popolare per la trasmissione di contenuti audiovisivi al momento. È difficile trovare qualcuno nella nostra cerchia di amici che non abbia a disposizione il proprio catalogo. In esso possiamo trovare serie e film, ora anche videogiochi, ma una delle sezioni che sono state apprezzate e che suscitano molto

Leer más »

Recensione de IL LIBRO DI ELI – Recensioni di film

Allen e Albert Hughes, grandi amanti del fumetto, sono i responsabili di “The Book of Eli” Allen e Albert Hughes ci trasportano con “Il libro di Eli” in un futuro non troppo lontano, circa 30 anni dopo la guerra finale, un uomo solitario cammina nella terra desolata che un tempo era gli Stati Uniti. Città

Leer más »